tricoloreUna bellissima studentessa di 15 anni, Mbayeb “Mami” Bousso, accoglie a fine maggio il Presidente della Repubblica Mattarella in visita a Mirandola (Modena) con un abito tricolore in dosso. Un gesto bellissimo di integrazione.

Poi. C’è chi guarda al colore della ragazza, non gli piace e cerca in ogni maniera di cancellare questo gesto. Denuncia per “Vilipendio al tricolore” e i punti sarebbero: “Il tricolore non può essere usato come drappeggio; il tricolore viene trascinato per terra”.

In seguito a questa scomposta denuncia, ora, i carabinieri devono valutare se indagare.

Poi. Siamo andati a vedere chi sia questo genio che ha fatto la denuncia. Dal suo profilo Facebook viene fuori che il genio si incarna in un nostalgico dei Savoia che inneggia al ritorno alla monarchia. E come foto profilo e cover ha una bandiera sabauda dell’Italia. Forse semplicemente Mami Bousso avrebbe dovuto appiccicarsi sul petto il simbolo della casata dei Savoia e avrebbe fatto contento il genio che, probabilmente, invece di recarsi dai carabinieri, sarebbe rimasto a casa a lustrarsi il suo spingardino.  (Qui su la Gazzetta di Modena).

Cozzanigiulio cozzani

 

Advertisements